22.4.15

Programma delle Attività - Expo di arte contemporanea di Marche Centro d'Arte




L’arte come elemento aggregante del territorio
Marche Centro d'Arte - Expo di arte contemporanea

IL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ



09 Maggio - MONTEPRANDONE

MATTINO

Attività insieme alla scuola ISC Monteprandone.

Conferenza Spettacolo: "Quando i Piceni divennero Romani".

POMERIGGIO

Visita guidata all’Expo di Arte Contemporanea.

Visita storica/archeologica al Borgo.



16 Maggio - OFFIDA

MATTINO

Attività insieme alla scuola ISC di Offida.

Conferenza Spettacolo: "Quando i Piceni divennero Romani".

POMERIGGIO

Visita guidata all’Expo di Arte Contemporanea.

Visita storica/archeologica al Borgo.



23 Maggio - CUPRA MARITTIMA

MATTINO

Attività insieme alla scuola ISC di Cupra Marittima.

Conferenza Spettacolo: "Quando i Piceni divennero Romani".

POMERIGGIO

Visita guidata all’Expo di Arte Contemporanea.

Visita storica/archeologica al Borgo.



29 Maggio - MONSAMPOLO DEL TRONTO

MATTINO

Attività insieme alla scuola ISC di Monsampolo del Tronto.

Conferenza Spettacolo: "Quando i Piceni divennero Romani".

POMERIGGIO

Visita guidata all’Expo di Arte Contemporanea.

Visita storica/archeologica al Borgo.



4/5/6 Giugno - S. BENEDETTO DEL TRONTO

MATTINO

Attività insieme alle scuole ISC di San Benedetto del Tronto.

Conferenza Spettacolo: "Quando i Piceni divennero Romani".

POMERIGGIO

Visita guidata all’Expo di Arte Contemporanea.

Visita storica/archeologica al Borgo.



6 Giugno - S. BENEDETTO DEL TRONTO

Flash mob al PalaRiviera.



14 Giugno

Chiusura della 5a Edizione dell’Expo di Arte Contemporanea.




info

Cocalo's Club




Galleria Marconi di Franco Marconi

C.so Vittorio Emanuele, 70

63064 Cupra Marittima (AP)

tel 0735778703



9.4.15

EXPO DI ARTE CONTEMPORANEA di Marche Centro d'Arte - parte la V edizione







5 città 5 sedi 7 curatori 54 artisti  
un unico Expo


Domenica 19 aprile alle 17.00 Marche Centro d’Arte inaugura la quinta edizione dell’Expo di arte contemporanea e prosegue nell’operazione di aggregare il territorio utilizzando l’arte come punto di partenza. Per l’edizione 2015 l’Expo ha messo in rete cinque comuni del Piceno: San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima, Monsampolo del Tronto, Monteprandone, Offida. Le mostre, oltre agli spazi del PalaRiviera di San Benedetto del Tronto, saranno ospitate alla Stazione Ferroviaria – ex spogliatoi di Cupra Marittima, presso il Chiostro di San Francesco a Monsampolo del Tronto, a Palazzo Parissi a Monteprandone, presso lo Showroom Ciù Ciù a Offida. Tutte le mostre apriranno in contemporanea il 19 aprile alle 17.00 e si concluderanno il 14 giugno 2015.
L’apertura dell’Expo avverrà in contemporanea e tutte le sedi saranno collegate in videoconferenza.
Prima dell’inaugurazione, dalle ore 15.00, sarà possibile visitare la Casa Ricamata: un progetto di Maria Chiara Calvani che ha già toccato diverse città e che sosterà sulla spiaggia di San Benedetto del Tronto, all'altezza del PalaRiviera, prima di toccare la sponda opposta del Mare Adriatico. Marche Centro d’Arte interviene nel tessuto urbano promuovendo un viaggio culturale tra culture e popoli.
L’Expo è organizzato con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, con il patrocinio e il sostegno delle Amministrazioni comunali coinvolte e della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e il sostegno della Pro Loco di Cupra Marittima.
Quest’anno l’Expo celebra l’attività ventennale della Galleria Marconi di Cupra Marittima, una delle realtà più vitali di promozione artistica a livello nazionale che negli anni ha sviluppato un forte potere aggregante sul territorio. Nasce così il progetto Avere vent’anni, pensato da Dario Ciferri, che crea un filo rosso attraverso le varie sezioni: uno sguardo a 20 anni di storia, attraverso alcuni degli artisti che hanno partecipato alle iniziative della Galleria, e uno al futuro, con la selezione da cui potrebbero uscire, come è già successo, gli artisti dei prossimi anni.
Accanto alla dimensione artistica si muovono altri due piani: il progetto Arte per la scuola, che coinvolge gli ISC di San Benedetto del Tronto e Monteprandone, e il progetto Quando i Piceni divennero Romani, che ha messo insieme gli appassionati di storia e archeologia di nove città del territorio che stanno costruendo un racconto condiviso. Lo scopo è mettere insieme il territorio, cercare di rilanciarlo, fare emergere le energie positive e sane, insomma fare cultura e cercare di costruire un futuro sostenibile basato sull’arte, sulla cultura, sulla storia, sulla formazione e sulla creatività.

San Benedetto del Tronto ospita l’Expo negli spazi del PalaRiviera (Piazza Aldo Moro, 1). Le sezioni sono tre più un evento speciale:
“Se una notte d’inverno un viaggiatore” a cura di Nikla Cingolani – artisti Federica Amichetti, Valentino Bardino, Violetta Canitano, Pierfrancesco Gava, Luigi Grassi, Dario Maglionico, Piero Mezzabotta, Sebastiano Mortellaro, Giuseppe Negro, Alessandro Rivola, Silvia Sanna, Giuseppe Tomasello

SUB SPECIE AETERNITATIS a cura di Rebecca Delmenico – artisti: Karin Andersen
Annalisa Cattani, Claudia Losi, Sabrina Muzi, Eugenio Percossi, Christian Rainer, Giovanna Ricotta, Paola Sabatti Bassini, Rita Soccio, Cosimo Terlizzi, Lidia Tropea

SONNO O SON DESTO a cura di Cristina Petrelli artisti: Maria Chiara Calvani, Mariangela Capossela, Paolo Consorti, Nicola Di Caprio, Rocco Dubbini, Paola Risoli, Giovanni Manunta Pastorello, Carla Mattii, Giuseppe Restano

Evento speciale - Presentazione del progetto Arte Pollino
Interviene Gaetano Lofrano - Presidente di Arte Pollino
19 aprile 2015

A Cupra Marittima l’Expo è alla Stazione ferroviaria – ex spogliatoi (Piazza della Stazione) con Minima curvatura (Il tempo come differenza) a cura di Anna Rita Chiocca – artisti: Francesca Gentili, Giovanni Presutti, Josephine Sassu, Marco Scozzaro

Presso il Chiostro di San Francesco a Monsampolo del Tronto (piazza Marconi, 2) è possibile visitare Il corpo non mente a cura di Valentina Falcioni – artisti: Franco Anzelmo, Giuseppe Biguzzi, Armando Fanelli, Niba, Mario Vespasiani, Rita Vitali Rosati

Palazzo Parissi a Monteprandone (Vicolo della Dama, 1) ospita invece TERATOPHOBIA - chi ha paura dei mostri? a cura di Maria Letizia Paiato – artisti: Mara Aghem, Giovanni Alfano, Attinia, Luca Bidoli, Giorgio Pignotti, Zino

Lo Showroom Ciù Ciù in Piazza del Popolo ad Offida ospita invece ALTER MODERNITAS a cura di Lucia Zappacosta – artisti: Nicola Caredda, Roberto Cicchinè, Tiziana Contino, Gianluca Cosci, Peter De Boer, Elena Giustozzi



L’Expo di Marche Centro d’Arte già dalle prime edizioni ha mostrato cosa possono offrire artisticamente e culturalmente le Marche, ma soprattutto ha cercato di diventare un polo di attrazione per la creatività a livello nazionale e non solo. Mettere in rete idee, energie, persone, questo è quanto si propone. La quinta edizione dell’Expo vuole rafforzare il dialogo tra i tre piani che lo costituiscono: quello artistico, attraverso le diverse mostre, quello territoriale, con il coinvolgimento degli appassionati di storia e archeologia di tutto il territorio piceno, e quello scolastico, coinvolgendo le scuole, per trasmettere la passione per l’arte, e riservando inoltre una sala specifica del PalaRiviera ai lavori dei ragazzi.



Scheda tecnica

Curatori: Anna Rita Chiocca, Nikla Cingolani, Rebecca Delmenico, Valentina Falcioni, Maria Letizia Paiato, Cristina Petrelli, Lucia Zappacosta.

ufficio stampa: Dario Ciferri

web: http://www.marchecentrodarte.it/ - http://mcda.cocalosclub.it/
Facebook: https://www.facebook.com/marchecentrodarte
Twitter: https://twitter.com/mcdarte

Periodo: dal 19 aprile al 14 giugno


spazi:

Pala Riviera
Via Paganini, 10
63074 San Benedetto del Tronto (AP)
Tel: 0735395153
mail: info@palariviera.it
orario: tutti i giorni 20.00 – 23.00

Stazione Ferroviaria – ex spogliatoi
Piazza della Stazione
63064 Cupra Marittima (AP)
Tel: 0735779193
email: iat@comune.cupra-marittima.ap.it
Orario: venerdì - sabato – domenica 17.00 – 19.00

Chiostro di San Francesco
piazza Marconi, 2
63077 Monsampolo del Tronto (AP)
Tel
Email:
Orario: venerdì - sabato – domenica 17.00 – 19.00

Palazzo Parissi
Vicolo della Dama
63076 Monteprandone (AP)
Tel: 0735710930
Email: turismo@comune.monteprandone.ap.it
Orario: venerdì - sabato – domenica 17.00 – 19.00

Showroom Ciù Ciù
Piazza del Popolo
63073 Offida (AP)
Tel: 0736618024
Email
Orario: 10.30-13.00 e 16.30-19.30


info
Cocalo's Club
mcda@cocalosclub.it

Galleria Marconi di Franco Marconi
C.so Vittorio Emanuele, 70
63064 Cupra Marittima (AP)
tel 0735778703
e-mail galleriamarconi@vodafone.it

20.2.15

Franco Anzelmo - Equilibrismi



Franco Anzelmo, La pittura, 2012



Alla Galleria Marconi di Cupra Marittima la rassegna Avere vent’anni arriva al suo terzo appuntamento. Sabato 28 febbraio alle 18 sarà inaugurata Equilibrismi, mostra personale di Franco Anzelmo. La mostra, organizzata dalla Galleria Marconi e da Marche Centro d’Arte, è a cura di Dario Ciferri, che è anche autore del testo critico.


La Galleria Marconi si trova in c.so Vittorio Emanuele II n°70 a Cupra Marittima. La personale di Franco Anzelmo potrà essere visitata fino al 26 marzo 2014 con i seguenti orari: lunedì – sabato 16.30 - 19.30.

Equilibrismi è il terzo appuntamento del ciclo di mostre Avere vent’anni che accompagnerà la Galleria Marconi per tutta la stagione espositiva 2014/2015.


Come fossero su un filo ideale le figure di Franco Anzelmo si concentrano su delicati equilibrismi, fisici, psicologici e/o ideali. Sospese e sorprese in un attimo di stupore, di osservazione o di ricerca, si reggono sul delicato equilibrio tra esterno ed interno, tra terra e cielo, in un percorso complesso ma suggestivo. La ricerca di un baricentro sembra essere l’interesse di Anzelmo nel tentativo di raccontare l’uomo e le sue infinite declinazioni. Gli equilibrismi insomma catturano lo sguardo e lo portano in una dimensione di stupore, dove poesia e riflessione si incontrano e dialogano al di sopra della materia ma con la forza della materia.

È una ricerca estetica che non si limita a mostrare l’umanità ma si addentra nell’interiorità, la scava, la descrive, la mette a nudo. E forse è proprio per questo motivo che le sue opere sono dei nudi, perché dell’essere umano sanno cogliere il lato più intimo, più delicato, più fragile. La nudità testimonia tutta l’innocenza dell’uomo quella che vorremmo vedere, che sappiamo esistere dentro noi, che sarebbe bello sapessimo manifestare.” (Dario Ciferri)

Cosa vuol dire avere vent’anni? In qualche modo rappresenta l’incontro tra i sogni e le nuove prospettive, aspettative che si aprono, nuove direzioni che si prendono, eppure è il momento nella vita in cui ci si imbatte nelle vere responsabilità, nel dolore. È la crescita con uno sguardo al passato e l’occhio al futuro. Ancora una volta la Galleria Marconi prova a parlare di arte, cercando di rinnovarsi e di innovare ma con la responsabilità di sapere dove si trova e su quali basi deve continuare a crescere. Arrivare a vent’anni non è poco e non è facile, eppure è un punto fondamentale per continuare a crescere con i propri sogni e al di là delle illusioni. (http://youtu.be/Nvvu9fN9qeE)


Third appointment of the art expositions Being twenty at Marconi Gallery  of Cupra Marittima. On Saturday 28th February at 6 p.m. Opening of Acrobatics sole exhibition by Franco Anzelmo.The exposition is organized by Marconi Gallery and Marche Centro d'Arte, it is cured by Dario Ciferri, also author of the critical text.

Marconi Gallery is at 70, C.so Vittorio Emanuele II Cupra Marittima and Franco Anzelmo exposition can be visited as follows: Mon-Sat 4,30-7,30 p.m. till 26th March 2015.
Acrobatics is the third appointment of the series of exhibitions Being Twenty which will go on at Marconi Gallery all long 2014-2015 exposition season.

“Franco Anzelmo figures are concentrated on a delicate, physical, psychological and or ideal acrobatics. Suspended and surprised in a moment of amazement, observation or research, they stand with the delicate balance between outside and inside, between earth and sky, in a complex but fascinating path. Anzelmo seems to be interested in the  research of a centre of gravity trying to tell the man and his variations. Acrobatics so catch the eye and take it to a dimension of wonder, where poetry and reflection meet and talk together above the material but with the strenght of the material. 
I's an aesthetic research which doesn't limit itself in showing humanity but goes deeper to the inwardness, digging, describing, laying bare it. It's perhaps for this reason that his works are nudes, because they can grasp the most intimate, delicate and fragile side of the human being. Nudity testifies all the innocence of man, the one we would like to see, which we know it exists inside ourselves and it would be nice we could manifest”. (Dario Ciferri)

What being twenty means? I's in a way the meeting between dreams and new perspectives, expectations that open, new directions you take, yet it's the time of life in which we encounter the real responsabilities and sorrow. It is the growth with a look to the past and an eye to the future, Once again Marconi Gallery tries to talk about art, trying to renew and innovate but with the responsability to know where ir is and on what basis should it continue to grow. Reaching twenty isn't little and it isn't easy, yet it is a key point to continue to grow with one's dreams beyond the illusions. (http://youtu.be/Nvvu9fN9qeE)
 




scheda tecnica/technical card
curatore/curator by Dario Ciferri
testo critico/art critic by Dario Ciferri

traduzione/traslation by Patrizia Isidori
relazioni esterne e promozione delle attività/ external relationship and promotion of activities Nikla Cingolani
fotografia/photography Stefano Capocasa
riprese video/video shooting Stefano Abbadini
allestimenti/preparation Andrea Fontana

dal 28 febbraio al 26 marzo
from 28th february to 26th march
orario: lunedì-sabato dalle 16 alle 19.30
opening time: Mon-Sat 4 to 7.30 p.m.

Con il supporto di Ostello degli Artisti: http://www.appartamenti-cupramarittima.com

info
Galleria Marconi di Franco Marconi
C.so Vittorio Emanuele, 70
63064 Cupra Marittima (AP)
tel 0735778703



e-mail galleriamarconi@vodafone.it

19.1.15

Marche Centro d'Arte presenta il progetto “Quando i Piceni divennero Romani”






Marche Centro d’Arte prosegue con le attività in preparazione alla V edizione dell’Expo di arte contemporanea, alle iniziative che sono già in opera con il mondo dell’arte e il mondo della scuola si affianca anche quest’anno il piano del territorio con un progetto ambizioso e stimolante.

Il progetto territoriale intende sviluppare il racconto di un periodo storico estremamente significativo per il nostro territorio: “Quando i Piceni divennero Romani” – La storia del nostro territorio.



Il progetto sarà presentato venerdì 23 gennaio 2015 presso l’Hotel Calabresi di San Benedetto del Tronto con il seguente programma:

ore 18.30 Saluto e inizio lavori – Relatore Vermiglio Ricci

ore 18.45 Presentazione del progetto – Relatore Lino Rosetti (Coordinatore del Progetto)

ore 19.30 Saluto autorità presenti

ore 20.00 Dibattito

ore 20.30 Cena

per info e prenotazioni: 348 3369040



L’attività si sostanzierà nei prossimi mesi attraverso alcuni incontri che metteranno in relazione alcuni appassionati di ricerca storica e archeologica delle cittadine di Carassai, Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare, Martinsicuro, Monsampolo, Monteprandone, Monterubbiano, Offida, Ripatransone, San Benedetto del Tronto. Questi appassionati possono essere talvolta riconducibili al circuito degli Archeoclub.

Gli incontri possono essere l’occasione per superare i particolarismi ed evidenziare le cose che ci accomunano, mettendo in rete non solo i paesi ma anche le conoscenze e le diverse branche della cultura. Infatti l’obiettivo, oltre a raccontare un periodo molto importante della nostra storia, sarà quello di individuare nuovi appassionati della materia, coinvolgendoli nell’attività di ricerca storica del territorio. Il progetto strutturerà un nuovo modo di divulgazione della nostra storia, attività da cui è sperabile attendersi una crescente attenzione per il nostro territorio da parte di chi ci vive e non solo.